Massimo Faiferri

Professore Associato in Composizione architettonica e urbana ICAR/14 
Ricevimento su appuntamento

Curriculum

Massimo Faiferri (Cagliari, 1969) si laurea in Architettura presso lo IUA di Venezia. Dal 1993 svolge attività didattica all`interno della facoltà di Architettura di Ferrara, collaborando ai corsi tenuti da S. Polano, e dal 2000 nell’ambito del laboratorio di progettazione tenuto da A. Aymonino allo IUAV, e come docente a contratto alla facoltà di Architettura dell’Università di Sassari sede di Alghero dal 2003.

E’ dottore di ricerca in composizione architettonica e dal 2005 è ricercatore in progettazione architettonica ed urbana ad Alghero.
Membro del collegio dei docenti del dottorato in progettazione dello spazio ambientale alla facoltà di Architettura di Alghero.
Membro del comitato scientifico del seminario di progettazione internazionale Villard.
Svolge attività didattica in numerosi seminari di progettazione in diverse sedi italiane e straniere.

Dal 2016 è Professore Associato di progettazione architettonica ed urbana ad Alghero.

Tra le sue pubblicazioni a carattere monografico si ricordano: J. Stirling M. Wilford, Roma 1995, A. Isozaki, Roma 1996, A. Siza, Roma 1997, Wiel Arets, Modena 2002, Wiel Arets Milano 2003, Wiel Arets, works and projects Electa architecture international edizioni, Milano 2004.

Tra le sue esperienze redazionali si segnalano: la collaborazione alla redazione del catalogo per la 6. Mostra internazionale di architettura, sensori del futuro, l`architetto come sismografo, la Biennale di Venezia 1996 e la presenza di alcuni suoi saggi all`interno di diverse pubblicazioni quali Stefano Daolio, Carlo Lucci vivere di architettura, Pordenone 1997, Giovanni Maciocco, Territorio, sito, architettura, Milano 1995, AAVV, I musei 1993-1995, Roma 1995.

Parallelamente alla attività redazionale e a quella didattica, fin dai primi anni di università collabora con diversi studi professionali. Apre uno studio a Venezia nel 1997 dove collabora con Sergio Polano alla redazione di articoli, libri, riviste, oltre che alla organizzazione di mostre, dibattiti, conferenze, in ambito accademico e non.